domenica 14 dicembre 2008

Aspettando la Vigilia di Natale...

...mi piace ricordare questa poesia napoletana, perchè credo che rispecchia la tradizione che si respira nelle case della mia città... e non solo!

Natal'
Comm' 'è bell Natale
a sera d'a vigilia
è tutta n'allegria
pa' nascita e Gesù.
A tavola apparicchiata,
o presepe sta stutato
pecchè a mezza notte
s'adda appiccia.
Mamma' rint' a cucina
prepara è cos bone
frie o' capitone
ca nun ce pò manca'!
A cas' è chin è fummo,
abbia alluccà papà
arapite stu balcone
ca nun se pò respirà.
O nonno freddigliuse
che man dint è mane
annanz' à nu vrasier
si piglia tutt'o' calore.
Mammà à penzat a tutto
p o' pranz natalizio
e vongol, o'capiton,
e vruochel ca gallina,
e sciosciel co' mellone,
e o dolce ca vermutte,
insomma ce sta tutto.
Natale è provvidenza
ce penza o Bambeniello
pò ricco, o povriello,
nient fa manca'.
Ma a festa poc dur
se dint a chisti cor
nun nasce o desiderio
e chiedere o Bambeniello
na' vera pace ncopp a stu munno.
Na pace, che cancella
tant'odio e guapparia...
e dint' a' nu solo abbraccio
stregne tutta l'umanità.

Autore anonimo

2 commenti:

Anicestellato... ha detto...

Davvero bella! ma che animo sensibile che ha la piccola scarabocchiella, baci

Sinfoni ha detto...

Grazie Anicetta!
In realtà sono:
"un mondo da scoprire!".

:D
Bacioni