lunedì 8 febbraio 2010

Cose da pazzi!!

Jacko: omicidio involontario per medico

Se riconosciuto colpevole rischia fino a 4 anni di prigione

(ANSA) - NEW YORK, 8 FEB - Conrad Murray, medico di Michael Jackson, e' stato incriminato per omicidio involontario. Nell'atto di incriminazione della procura di Los Angeles, si legge che Murray ha ucciso 'illegalmente e senza malizia' il cantante. Se riconosciuto colpevole rischia fino a quattro anni di prigione.

Qualcosa non mi torna... proprio non mi torna... in questo articolo è scritto che il medico ha ucciso Michael "illegalmente e senza malizia"... vorrei capire... ma esiste un modo "legale" per ammazzare una persona? Esiste un modo "senza malizia" per ucciderla? Proprio non capisco... E poi cosa rischia il dottor killer? 4 anni di prigione... gli stessi anni che, secondo lo Stato italiano, si rischiano se la Guardia di Finanza ti becca a fotocopiare un libro!! Caspita... quasi quasi a questo punto conviene diventare un serial killer... tanto io ammazzo senza malizia!!!

4 commenti:

Scarabocchio ha detto...

Credo ci sia un errore di traduzione dell'Ansa: probabilmente si voleva dire involontariamente anzichè illegalmente!

Pare che MJ fosse assuefatto agli antidolorifici che prendeva abitualmente in dosi massicce, pare, che il suo livello di tolleranza era anche molto alto: pare che non concepiva il dolore e per questo ci andava giù pesante!
Il suo dolore (fisico e psicologico) poteva essere domato in alto modo!
Circondarsi di personaggi loschi e sanza scrupoli è stata la via più semplice, quella meno faticosa ("chiedo, pago, ottengo")!

MJ, nella sua ingenua irresponsabilità ci ha lasciato le penne, ma le cause di questo evento devono necessariamente essere condivise con chi si è reso artefice di prima mano del disastro, con chi poteva evitarlo, con chi poteva salvarlo!
Quattro anni per un omicidio, seppur involontario (ma checazz', sempre omicidio è!!!) sono davvero uno sputo nel mare!

E' una sentenza vergognosa! >:(

Sinfoni ha detto...

Sentenza a dir poco vergognosa!
I medici in queste circostanze trovano sempre la "motivazione" per giustificare la morte di un individuo! Spero proprio che il giudice riveda la sentenza perchè non è normale che un medico prescriva tutta quella roba lì ad un paziente conoscendo la terapia che segue!
MJ non ha avuto al suo fianco persone oneste, soltanto gente che speculava su di lui e sul suo conto bancario!
Spero che gli venga resa giustizia!

Scarabocchio ha detto...

Copio e incollo da MJportal.com:

Los Angeles, California - Conrad Murray, il "dottore" responsabile dell'omicidio di Michael Jackson, è stato finalmente incriminato dopo vari mesi di indagini a suo carico. L'accusa è di omicidio involontario, causato dalla somministrazione di una eccessiva dose di Propofol, iniettata per curare la presunta insonnia del cantante. Murray si è dichiarato innocente ed ha detto di non avere mai prescritto a Michael alcun medicinale che avrebbe potuto causare la sua morte.

Nonostante la dichiarazione degli avvocati della difesa, per Murray la situazione potrebbe complicarsi ulteriormente. E' previsto infatti che il Propofol non sia mai somministrato al di fuori di strutture ospedaliere, dotate di appositi macchinari per la rianimazione del paziente in caso di arresto cardiaco (non presente nella residenza di Jackson al momento del decesso). Murray ha confessato agli investigatori di aver somministrato la sostanza per cercare di calmare l'insonnia del cantante, ed è stato incriminato con l'accusa di "omicidio involontario, ma con l'aggravante di negligenza".

Joe Jackson, padre di Michael, presente in aula al momento delle accuse, ha dichiarato di essere deluso dalla leggerezza delle accuse intentate a carico di Murray e di ritenere che Michael sia stato vittima di un complotto molto ben organizzato. Questa e' stata la nostra posizione sin dai primi momenti che sono seguiti alla morte del nostro amato Michael. Speriamo che presto la verita' posso venire a galla e che i colpevoli vengano finalmente puniti.

Sinfoni ha detto...

E così sia!
Speriamo che la verità faccia il suo corso positivo per dare a Michael la giustizia che merita!!!
E speriamo che questo non sia un ulteriore modo per far "guadagnare" dei soldi a chi circonda la faccenda... tipo personaggi che fino ad oggi se ne fregavano di Michael!